Loading...
Home 2018-07-19T13:49:24+00:00

CHI SIAMO

YouLabor è una fondazione con sede a Chiasso che si propone di concepire, promuovere e gestire, progetti, metodologie e strumenti atti a favorire un efficace inserimento professionale a persone in fase di transizione professionale.

Nella realizzazione del progetto #ilpostperme si avvale della collaborazione di Labor Transfer.

Labor Transfer è un partner  di riferimento sulle tematiche legate all’accrescimento della consapevolezza e di nuove competenze negli ambiti della transizione di carriera e in varie tematiche legate alla crescita professionale, per privati o all’interno di aziende. Infatti Labor Transfer mette a disposizione la sua ventennale esperienza e i suoi servizi di formazione, orientamento e sviluppo, sia per la persona sia per l’organizzazione.

0
Giovani seguiti
0%
tasso di collocamento
0
No. di sostenitori

ORGANIZZAZIONE

Il progetto è gestito da Labor Transfer su mandato della fondazione ticinese YouLabor, membro  dell’associazione Check Your Chance, che tramite una partnership tra pubblico e privato e grazie al lavoro degli enti ad essa associati, in Svizzera ha garantito nel 2014 ad oggi l’accompagnamento di oltre 8’000 giovani con un tasso di successo del 72%. La gestione, la trasparenza e la visibilità delle donazioni sono assicurate proprio dalla collaborazione con Check your Chance.

Grazie alla partecipazione diretta della SECO, ogni franco versato dal privato si trasforma in due franchi di sostegno concreto per il partecipante

Check Your Chance è una fondazione federale che persegue lo scopo di favorire il collocamento dei giovani tramite una partnership tra pubblico e privato, con l’obiettivo di ridurre la disoccupazione giovanile. Grazie al lavoro degli enti ad essa associati, in Svizzera ha garantito nel 2014 ad oggi l’accompagnamento di oltre 8’000 giovani con un tasso di successo del 72%. È sostenuta dalla SECO, che versa il corrispettivo dei fondi privati raccolti.

IL PROGETTO IN BREVE

Perché un progetto giovani

Sono d’attualità temi quali l’esplosione dei costi dell’aiuto sociale, la disoccupazione giovanile e l’emergente fenomeno dei NEETs (No in Education, Employment or Training). Il risultato è un elevato numero di giovani alla ricerca di un impiego o di una formazione che, però, non hanno accesso ad alcun sostegno se non a quello famigliare o ad una forma di autosostentamento. La preoccupazione circa un futuro incerto si trasforma nel tempo in mancanza di autostima e di motivazione. Ne consegue una difficoltà tangibile nell’agire, al punto che le loro testimonianze raccontano di giornate che non passano mai, di esclusione sociale, di sentimenti di ansia e di inutilità sempre crescente.

Grazie all’esperienza pregressa, nello specifico circa 2500 giovani seguiti, il progetto #ilpostoperme si prefigge di operare proprio in questo contesto, di tematizzare queste preoccupazioni, di esplorare il senso di disillusione rispetto al proprio futuro professionale. Ascolto attivo, attività di gruppo con modalità innovative, collaborazione con professionisti operanti su vari fronti e accompagnamento individuale creato su misura per la persona con l’obiettivo del collocamento, sono le proposte de #ilpostoperme.

Si indirizza allora a giovani tra i 18-30 anni:

  • senza formazione conclusa;
  • diplomati che non beneficiano di aiuti sociali o di indennità della disoccupazione

Struttura e modalità

La zona di comfort è quella zona in cui noi ci sentiamo protetti, al sicuro ma dove nulla cambia. Può essere una stanza, una casa, un paese ma anche una condizione mentale.

Uscire dalla propria zona di comfort spaventa ma se fatto in sicurezza, con i ritmi e le modalità che rispettano le specificità di ognuno, è una leva importantissima ai fini di ricreare uno stato di fiducia in sé nella relazione con gli altri, che da una parte agevola la motivazione e dall’altra fa emergere un pensiero riflessivo e critico che allarga lo sguardo e permette di identificare quali sono le proprie responsabilità e i mezzi che abbiamo a disposizione per migliorare la situazione personale.

Nei tre giorni proporremo attività esperienziali, che facilitano il consolidarsi di quanto appreso, lavorando in gruppo con modalità che si avvalgono di strumenti tecnologici con i quali i ragazzi hanno dimestichezza, ospiteremo professionisti  di varie aziende che illustreranno quali sono le esigenze del mercato odierno, proporremo testimonianze di percorsi simili svolti da altri ragazzi che racconteranno quali sono state le difficoltà e quali sono state le soluzioni trovate e che più hanno dato risultati.

Sulla base di quanto emerso nel residenziale, si formulerà un obiettivo professionale identificato con un’approfondita analisi della realtà, i passi concreti necessari al suo raggiungimento, ci si preparerà a presentarsi nel modo più efficace possibile allestendo un dossier di candidatura mirato e ci si preparerà ad un colloquio di lavoro.

Si procederà – obiettivo definito alla mano – con la presa di contatto con le aziende del territorio per concretizzare un periodo di pratica professionale con obiettivi che possono essere di orientamento, di sviluppo delle competenze, di conoscenza della cultura del lavoro, di promozione personale. La durata sarà calibrata a seconda dell’obiettivo concordato. Sono previste delle visite in azienda da parte nostra per assicurare il raggiungimento degli obiettivi fissati.

VANTAGGI PER I GIOVANI

VANTAGGI PER LE AZIENDE

VOGLIO PARTECIPARE

Contattaci per avere informazioni sul prossimo corso, le modalità, i dettagli.

TESTIMONIANZE

Testimonianza….bla bla bla

Nome Cognome

Testimonianza 2…bla bla bla

Nome Cognome